Tra i diversi obblighi previsti dall’articolo 19 del Regolamento 1223/2009, c’è anche quello di inserire la data fino alla quale il prodotto cosmetico, stoccato in condizioni adeguate, continuerà a svolgere la sua funzione iniziale e, in particolare, resterà sicuro per la salute umana se utilizzati in condizioni d’uso normali o ragionevolmente prevedibili. La data di durata minima è indicata in modo chiaro e si compone, nell’ordine, del mese e dell’anno oppure del giorno, del mese e dell’anno; preceduta dal simbolo indicato al punto 3 dell’allegato VII del Regolamento 1223/2009 oppure dalla dicitura: «Usare preferibilmente entro». L’indicazione della data di durata minima non è obbligatoria per i prodotti cosmetici che abbiano una durata minima superiore ai trenta mesi. Per tali prodotti è riportato il PAO (Period After Opening), un’indicazione relativa al periodo di tempo in cui il prodotto, una volta aperto, è sicuro e può essere utilizzato senza effetti nocivi per il consumatore. Tale informazione è indicata, tranne nei casi in cui il concetto di conservazione dopo l’apertura non è rilevante, tramite il simbolo indicato al punto 2 dell’allegato VII del Regolamento 1223/2009, seguito dal periodo (espresso in mesi e/o anni). Per poter applicare l’indicazione del PAO (Period After Opening), è necessario perciò che il prodotto cosmetico abbia una durata minima superiore ai trenta mesi. Inoltre, è opportuno definire il ‘periodo di tempo”, ovvero quanti mesi o anni dopo l’apertura, il cosmetico continua ad essere sicuro e può essere utilizzato senza effetti nocivi per il consumatore.

Sarà perciò necessario definire specifici protocolli per la determinazione del PAO, attraverso una metodica di approccio basato sul “Decision Three”. Sarà importante considerare le diverse tipologie di prodotti cosmetici con le relative criticità e i differenti sistemi di dispensazione (packaging).

Una consulenza specifica sui protocolli del PAO (Period After Opening) sarà importante sia per realtà già organizzate che vogliono implementare il proprio know-how; sia per start-up che vogliono affrontare nuove avventure di business.

La Cosmetic Assist può supportarvi nei protocolli del PAO (Period After Opening).